Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy..

Chiudendo questo banner (Accetta), scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

itenfrdeiw
FacebookTwitter

Per la pubblicità su questo sito chiama 0698359729

Samsung Electronics è una società attenta al cambiamento e disposta ad offrire potenzialità innovative in ogni moderno settore tecnologico. Ad ogni modo, proprio a causa di un ecosistema complesso che vede in prima linea il coinvolgimento dei segmenti TV, smartphone, tablet, automotive, wearable, software development e chipmaking spesso e volentieri ci si trova a fare i conti con dei ritardi importanti, tra i quali il più eclatante è senz’altro quello relativo al rilascio delle soluzioni software Samsung Pay il cui rilascio previsto già nel 2017 in Italia è slittato all’inizio del 2018.

Apple Pay, nel frattempo, è già giunto in Italia da qualche mese accumulando un certo vantaggio dovuto alla facilità di gestione delle transazioni interattive semplificate e da un sempre crescente numero di nuovi istituti abilitati ai sistemi di pagamento rapido intelligente della società di Cupertino.

In Italia, Samsung ha fatto senz’altro registrare un certo ritardo nel roll-out degli aggiornamenti per le proprie piattaforme Smart di e-payments, allo stesso modo di quanto avvenuto in occasione dell’annuncio delle nuove funzionalità software Samsung Bixby che sarebbero dovute giungere ottimizzate in concomitanza a queste ultime già con l’esordio degli ultimi smartphone della line-up Galaxy S8.

Comunque sia, la società ha finalmente previsto una data effettiva per il rilascio del sistemi preannunciando così una sfida che si prospetta decisamente interessante nei confronti del rivale Apple. Come abbiamo già avuto modo di vedere in anteprima, il funzionamento delle piattaforme Samsung Pay ruota attorno all’utilizzo delle soluzioni di comunicazione interattive NFC (Near Field Communication) che consentono di effettuare i pagamenti semplicemente mettendo in contatto il retro del nostro smartphone con il POS abilitato alla ricezione del denaro virtuale.

L’acquisizione di LoopPay nel 2015 da parte della società sudcoreana ha consentito poi di beneficiare di un nuovo layer di utilizzo intelligente che ha introdotto contestualmente l’uso dei sistemi MST (Magnetic Secure Transmission) i quali applicano il principio della variazione del campo magnetico per la trasmissione in sicurezza delle informazioni digitali tra terminali.

Rispetto ad Apple Pay il vantaggio è oltremodo tangibile, e si traduce nel semplice fatto che l’identificazione consente di assimilare l’utilizzo del terminale alla stregua di una vera e propria interazione con carta di credito. Il tutto, quindi, va a garanzia di una compatibilità estesa ad ogni genere di POS in circolazione.

Diversa, invece, la situazione per quanto concerne il range di compatibilità degli smartphone e dei dispositivi indossabili in prima battuta, che segue una lista ben precisa indicata dalla società sudcoreana all’interno del suo portale ufficiale di riferimento. Nello specifico, Samsung Pay sarà nativamente e pienamente compatibile con i seguenti sistemi Smart:

Compatibilità Samsung Pay Smartphone

  • Galaxy Note 8
  • Galaxy S8 e Galaxy S8+ Plus
  • Galaxy S7 Edge e Galaxy S7 Standard
  • Galaxy S6 Edge+ Plus, Galaxy S6 Edge, Galaxy S6 Standard, Galaxy S6 Active
  • Galaxy Note 5

Compatibilità Samsung Pay Wearable

  • Gear S3 Classic e Gear S3 Frontier
  • Gear S2 (soltanto la versione con chip NFC)

Ad ogni modo, un recente rapporto del Korea Herald ha anche indicato la possibilità di estendere l’utilizzo delle funzioni ad ulteriori terminali appartenenti al brand equipaggiati con chip NFC, anche se in tempi recenti si sono sollevate importanti indiscrezioni anche in merito al rilascio dei nuovi sistemi per device non appartenenti al costruttore sudcoreano ma che rientrano nell’ambiente operativo di utilizzo Android.

L’obiettivo della società è piuttosto chiaro: ingaggiare una funesta battaglia con il rivale Apple che di certo non si lascerà sfuggire l’occasione di far valere i propri interessi economici in un mercato che sta certamente cambiando a favore di un’interattività semplificata all’estremo limite.

Voi che cosa ne pensate di questi nuovi sistemi di pagamento? Siete pronti ad abbandonare il contante e tutte le carte di credito fisiche che negli anni si sono accumulate nel vostro portafogli? Spazio a tutti i vostri personali commenti ed a tutte le considerazioni sull’argomento.

Maggiori informazioni sul http://www.samsung.com/global/galaxy/samsung-pay/'); return false;">portale ufficiale del progetto Samsung Pay.

Fonte:https://focustech.it/samsung-pay-italia-ingaggera-battaglia-apple-pay-partire-dal-2018-150580?utm_source=onesignal&utm_medium=notification

Samsung è all’interno di un ciclo di design avviato con il Galaxy S6, raffinato con S7 e Note 7, portato a compimento con i top di gamma di quest’anno. Per certi versi dunque questo Galaxy Note 8 perde un po’ della sua storica identità, che ne ha sempre fatto la nostra serie preferita in casa Samsung, fin dal colpo di fulmine per il primo, enorme e indimenticabile, Note nell’ormai lontano 2011. Note 8 non solo ricorda lo sfortunato Note 7 dell’anno scorso, ma va ad assomigliare chiaramente all’S8+. Se non proprio fratelli, i due dispositivi sono quantomeno cugini con lo stesso Dna. Per questo vi rimandiamo alla disamina che facemmo di quel momento.

Le differenze con il Galaxy S8+

Rispetto a S8+il Note 8 ha un decimo di pollice in più per il display del Note 8, bordi Edge dello schermo curvo un po’ meno accentuati (per agevolare l’uso della penna), la presenza di una doppia fotocamera sul retro, 2 GB in più di Ram.

Pennino e doppia fotocamera

Poi c’è ovviamente la S-Pen, lo stilo che qui torna migliorato: ora ha 4.096 livelli di pressione, capacità che apre a possibili utilizzi professionali (firma elettronica); si possono prendere appunti a display bloccato fino a 100 schermate collegate; tra le funzioni (traduzione di testo a schermo, selezione di porzioni di schermo con annotazioni, etc) aggiunge i divertenti messaggi animati. Rispetto a S8+, i 2 GB in più di Ram aiutano a gestire il software nativo della S-Pen senza affanni e a mantenere sempre fluido il sistema anche con molte app aperte. Quanto alla doppia fotocamera, l’utilizzo è nel solco di quello impostato dall’iPhone 7 Plus: la seconda camera serve a zoom ottico 2x ed effetto sfocato sui ritratti. Quest’ultima funzione è abbastanza convincente ma non proprio quanto sulla controparte con la Mela. E a dire il vero non sembra portare differenze enormi rispetto allo sfocato realizzato unicamente via software che Samsung da tempo offre sui suoi top di gamma.

Quel sensore delle impronte...

Il difetto più grosso resta quello di S8+: gli strumenti di sbocco basati sulla biometria. Il riconoscimento del volto funziona malino ed è poco sicuro, l’iride è più sicuro ma non va con gli occhiali e comunque poco pratico (bisogna fare “centro” sugli occhi puntando lo smartphone e spesso servono almeno un paio di secondi). L’impronta digitale continua ad avere il sensore collocato in un posto assurdo, accanto alla videocamera, impossibile da raggiungere con dita di lunghezza normale ed è comunque piccolo e difficile da coprire bene con il polpastrelli

In conclusione

Note 8 è un dispositivo potente, completo, realizzato con estrema cura e con la risorsa unica della S-Pen, che nessun altro smartphone può offrire. Un elemento di differenziazione che - insieme alla dotazione hardware - giustifica, almeno in parte, il prezzo da capogiro: 999 euro, un record per il mondo Android (se escludiamo edizioni speciali tipo Huawei Mate 9 Porsche Edition). Ma sempre meno dell’iPhone X

fonte:googlenews

Dopo il grande successo di Samsung Electronics al Consumer Electronic Show che ha consentito all’azienda di aggiudicarsi 80 premi, incluso quello per “Migliore Innovazione in ambito TV”, svela in occasione dello European Forum 2016, nuove tecnologie innovative che apporteranno significativi miglioramenti nella vita quotidiana delle persone.

Samsung ha presentato diverse novità tra cui i TV SUHD con display quantum dot, curvi e senza cornice, lo smartwatch Gear S2 nelle nuove preziose varianti Platinum e Rose Gold, la lavatrice AddWash dal design esclusivo, la nuova generazione di elettrodomestici per cucine smart tra cui il frigorifero Family Hub e infine ilGalaxy TabPro S, il tablet Windows dotato di ampio schermo 12 pollici.

“Samsung ha sempre operato nell’ottica di consentire alle persone di vivere una vita più smart e quest’anno abbiamo fatto un enorme passo avanti grazie all’ampia varietà di prodotti e servizi basati su IoT” – ha dichiaratoDavid Lowes, CMO, Samsung Electronics Europe. “Continueremo a migliorare la qualità della vita dei consumatori prestando attenzione alle loro esigenze e consolidando il nostro ecosistema.”                                             

Nuovi standard per un’esperienza unica di visione e di ascolto

Samsung ha svelato la nuova spettacolare line-up di TV SUHD che, con una qualità delle immagini senza pari edisplay quantum dot, è la prima serie di TV curvi e senza cornice al mondo: un tv sensazionale da qualsiasi punto venga osservato e che offre, al contempo, un’esperienza d’uso ancora più smart, consentendo di accedere facilmente a tutti i contenuti entertainment da un solo dispositivo.

I televisori Samsung SUHD 2016 sono gli unici a essere dotati di schermo quantum dot da 10-bit senza cadmio, per immagini ultra-realistiche, una luminosità inarrivabile, un contrasto eccezionale e colori ancora più fedeli alla realtà. I display dotati di tecnologia quantum dot – il futuro di questo settore – sono in grado di convertire la luce in tutti i colori dello spettro visibile, senza distorsioni e senza inficiare il livello di luminosità, per un’esperienza visiva ottimale, indipendentemente dall’illuminazione dell’ambiente circostante.

Quest’anno tutti i televisori Samsung SUHD saranno in grado di offrire un’eccezionale esperienza HDR (High Dynamic Range) con valori di luminosità di almeno 1.000 nit per un contrasto maggiore tra immagini chiare e scure. Inoltre, la nuova tecnologia Ultra Black riduce i riflessi della luce migliorando ulteriormente la qualità dell’immagine mantenendo al minimo il riverbero.

Sfruttando il sistema operativo Tizen, con i nuovi TV è ancora più facile trovare e accedere ai propri contenuti e servizi preferiti, che si tratti di programmi televisivi, film o giochi, il tutto comodamente dalla stessa postazione, grazie al rinnovato Smart Hub. La nuova gamma SUHD TV dai modelli della serie 7000 alla serie premium 9000,disponibili sul mercato europeo a partire da questa primavera, inaugura la linea chiamata da Samsung “360 design” in considerazione del fatto che i nuovi TV sono curati sotto tutti gli aspetti in ogni minimo particolare, inclusa la parte posteriore.

Inoltre, riconosce automaticamente il tipo di periferica (set-top box, console, box OTT…) o di impianto home theatre collegati, potendo quindi gestire tutti i dispositivi esterni con il telecomando smart, senza necessità di alcuna impostazione supplementare.

L’azienda ha inoltre annunciato il primo lettore Blu-ray Ultra HD UBD-K8500 compatibile con HDR che garantisce una risoluzione quattro volte maggiore e un’espressione del colore 64 volte superiore rispetto ai lettori Blu-ray tradizionali. Utilizzato insieme al display quantum dot dei TV Samsung SUHD, il nuovo lettore Blu-ray UHD offre una qualità di immagine mai vista sugli schermi di casa. Inoltre grazie alla tecnologia di upscaling di cui è dotato, UBD-K8500 legge e migliora la qualità delle immagini di dischi Blu-ray tradizionali e DVD. Il nuovo lettore Samsung sarà disponibile in Europa a partire da marzo e ogni dispositivo sarà venduto con una copia della Fox Home Entertainment, The Martian e Starring Matt Damon in UHD.

Gli elettrodomestici digitali intelligenti che trasformano la casa

Samsung conferma la propria leadership nel mercato degli Elettrodomestici con il lancio di innovazioni intelligenti e pratiche che faranno grandi differenze in ambito domestico. La nuova lavatrice AddWash a carico frontale – ad esempio – ha un esclusivo oblò nell’oblò che consente di aggiungere facilmente qualsiasi capo che ci si è dimenticati di inserire, senza dover scaricare l’acqua, ma aprendo semplicemente lo sportello superiore durante il ciclo di lavaggio. Permette inoltre di risciacquare capi precedentemente lavati a mano o aggiungere l’ammorbidente in qualsiasi momento.

È inoltre dotata di una serie di funzioni smart compatibili sia con smartphone Android, sia con sistema operativo iOS che, non solo rende più facile monitorare lo stato di avanzamento del programma di lavaggio, ma offre anche la possibilità di ricevere un messaggio sul proprio device appena prima dell’inizio di un nuovo ciclo, per esempio nel caso in cui si vogliano aggiungere alcuni capi delicati o lavati a mano verso la fine dello stesso. La lavatrice Samsung AddWash, disponibile sul mercato europeo da fine febbraio, promette grandi risparmi di tempo e alte performance di lavaggio; la funzione SuperSpeed rende inoltre possibile completare un normale lavaggio in meno di un’ora garantendo un’avanzata cura per i tessuti.

Samsung ha colto l’occasione dello European Forum di quest’anno per annunciare che lo chef anglo-francese, premiato con due stelle Michelin – Michel Roux Jr – diventerà l’ottavo membro del suo esclusivo Club des Chefs. Michel Roux Jr, di Le Gavroche and Roux, è anche noto in Gran Bretagna come personaggio televisiva, presenziando come giudice e presentatore del popolare programma che va in onda in prima serata sull’emittente inglese BBC, Masterchef.

Samsung ha inoltre annunciato l’ampliamento della sua linea di aspirapolveri robot con il nuovo POWERbot Turbo Wi-Fi che consente un’aspirazione 70 volte più potente rispetto ad altri dispositivi. Il suo sistema Cyclone Force usa potenti forze centrifughe per immagazzinare e separare lo sporco in camere esterne al fine di ridurre il consumo del filtro e mantenere un’ottimale potenza di aspirazione. Dotato di connettività Smart Control WiFi, l’aspirapolvere consente di controllare il movimento da remoto tramite il proprio smartphone, mentre la funzione “Select & Go ™” crea una mappa virtuale di tutta la casa, con la possibilità di rinominare singolarmente ogni stanza.

POWERbot Turbo Wi-Fi permette infine di selezionare specifiche aree in base al livello di pulizia di ognuna. Con un avanzato sistema di Digital Mapping in grado di riconoscere i movimenti all’interno delle mura domestiche, fornisce infatti il meglio della pulizia senza alcuno sforzo.

Samsung ha anche rivelato il nuovo frigorifero Family Hub, una nuova tipologia di elettrodomestico dotato di tecnologia IoT che offre alle famiglie nuove modalità per organizzare il cibo nel frigorifero, fare la spesa e cucinare, e la possibilità di connettersi in qualunque momento. L’elemento principale è uno schermo touch Full HD da 21,5 pollici, una piattaforma digitale per una casa connessa, che unisce prestazioni eccezionali e una tecnologia rivoluzionaria mai vista prima in un frigorifero.

Tra le prestazioni chiave del Family Hub si trova:

  • Una migliore gestione del cibo contenuto nel frigorifero: tre fotocamere integrate scattano fotografie al cibo contenuto all’interno del frigorifero ogni volta che la porta viene chiusa; in questo modo, attraverso il proprio smartphone, è sempre possibile vedere cosa c’è sugli scaffali del frigo.
  • Una piattaforma di comunicazione per tutta la famiglia: il frigorifero Family Hub permette di prendere appunti, postare foto, condividere calendari e materiale grafico, tutto direttamente tramite il touch screen del frigorifero o attraverso lo smartphone quando non si è a casa.
  • Intrattenimento connesso: attraverso gli altoparlanti stereo integrati è possibile ascoltare il proprio programma musicale preferito; Family Hub permette inoltre di trasferire il programma in onda sul proprio Smart TV Samsung direttamente allo schermo touch o di connettere e gestire le proprie casse bluetooth.

Rompere le barriere nella produttività mobile e nella tecnologia indossabile

In occasione dello European Forum 2016, Samsung ha mostrato il nuovo smartwatch Gear S2 Classic in due nuove preziose varianti , Platinum e Rose Gold 18 carati.

Samsung è alla continua ricerca di collaborazioni artistiche per offrire ai consumatori una scelta sempre maggiore di dispositivi indossabili personalizzati, oltre che nei cinturini, anche nei nuovi straordinari quadranti. Da questa intenzione nascono le esclusive collaborazioni con designer come Colombo per nuove varianti di cinturini dedicate al Gear S2 e numerose originali opzioni di quadranti con creatività che spaziano dai personaggi dei Peanuts fino a opere grafiche di Keith Haring, Jean-Michael Basquiat, Jeremyville e Burton Morris. Il Samsung Gear S2 è inoltre compatibile con il sistema iOS così da permetterne l’utilizzo a una più vasta gamma di consumatori.

Samsung Electronics ha annunciato anche il nuovo Galaxy TabPro S, un tablet PC che combina la tecnologia di Samsung con il sistema operativo Microsoft Windows 10 nel prodotto 2-in-1 più sottile e leggero sul mercato, pensando alle esigenze di chi lavora in mobilità. Integrando le caratteristiche più popolari di computer portatili e tablet, Galaxy TabPro S possiede le caratteristiche tipiche di un notebook, ma racchiuse in un tablet leggero e funzionale.

Il nuovo tablet PC offre funzionalità di un PC con Windows 10 Home o Windows 10 Pro per le imprese, cosicché i consumatori e i professionisti possano beneficiare di tutte le caratteristiche e le funzionalità del sistema operativo di casa Microsoft, senza rinunciare alla compatibilità con la loro infrastruttura IT aziendale. Spesso solo 6.3 millimetri, per 693 grammi di peso, Galaxy TabPro S è progettato per essere facilmente trasportato tutto il giorno. La cover completa di tastiera e touchpad, in dotazione con il dispositivo, permette di inclinare lo schermo in due posizioni, per una migliore visualizzazione dei contenuti.

Dotato del primo display Super AMOLED per Windows sul mercato, Galaxy TabPro S dispone di uno schermo multitouch da 12”, leggero e a basso consumo, che consente agli utenti di fruire di giochi, film e altre forme di intrattenimento con una nitidezza senza precedenti e una notevole precisione del colore.  Galaxy TabPro S offre la tecnologia avanzata di Samsung per massimizzare le prestazioni e l’efficienza energetica. È il primo tablet PC, powered by Windows, che dispone del supporto LTE Cat 6 per una più veloce esperienza di connessione. Con la funzione avanzata Ricarica Rapida, la batteria di Galaxy TabPro S è in grado di ricaricarsi in sole 2,5 ore, offrendo fino a 10,5 ore di autonomia. Il nuovo tablet PC è inoltre equipaggiato con il processore di ultima generazione Intel Core M, con soli 4.5W di consumo di energia, per eliminare i disagi dovuti al rumore e massimizzare l’efficienza. Per migliorare la produttività, un adattatore multi-port (HDMI, USB Tipo A e C) e pennino bluetooth sono accessori acquistabili separatamente.

Visioni immersive e massima produttività sui nuovi monitor curvi, all’insegna dello stile, della connettività e del confort

La nuova line-up offre agli utenti esperienze di visione sempre più immersive, che si adattano a ogni ambiente, consumer e business, combinando le migliori tecnologie a un design all’avanguardia. I monitor CF591 e CF390, sono dotati di un’eccezionale curvatura 1800R che segue la naturale linea dello sguardo, garantendo quindi un’esperienza visiva più naturale possibile, riducendo notevolmente l’affaticamento visivo grazie alla tecnologiaSaver Eye. I nuovi dispositivi sono dotati inoltre della tecnologia AMD FreeSync™ su funzionalità HDMI, che sincronizza la velocità di aggiornamento dello schermo attraverso la scheda di memoria AMD, in grado di ridurre la latenza di input e ogni tipo di balbettio sonoro. I modelli CF591 e CF390 combinano un design curvo minimal a uno stand circolare raffinato, portando un tocco di stile su qualsiasi scrivania.

I modelli UE850 UHD sono la soluzione perfetta per tutti i professionisti alla ricerca di precisione in ogni singolo dettaglio. La tecnologia del pannello PLS consente di visualizzare le schermate orizzontalmente e verticalmente con angoli fino a 178°. La risoluzione UHD, quattro volte superiore alla standard Full HD, offre immagini realistiche e dai colori brillanti, mentre il display favorisce il massimo comfort attraverso lo stand regolabile in altezza e la connettività multi-device.

In mostra anche l’innovativa linea di monitor SE370, l’unica che integra la funzione di ricarica wireless per device mobili. Disponibile in due modelli, da 23.6’’ e 27’’, consente di ricaricare il proprio smartphone eliminando l’ingombro di cavi e porte necessari per ricaricare il proprio dispositivo, assicurando il massimo ordine su ogni scrivania. La gamma SE370 funziona con tutti i dispositivi mobili che utilizzano Qi, lo standard leader di settore nelle ricariche wireless più diffuso sul mercato e sviluppato dal Wireless Power Consortium (WPC).

Template Settings

Color

For each color, the params below will give default values
Black Blue Brow Green Cyan

Body

Background Color
Text Color
Layout Style
Select menu
Google Font
Body Font-size
Body Font-family