Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy..

Chiudendo questo banner (Accetta), scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

itenfrdeiw
FacebookTwitter

Per la pubblicità su questo sito chiama 0698359729

SE ne parla da giorni e non senza polemiche: tra cinque anni probabilmente Facebook sarà solo video. A dirlo però questa volta è Nicola Mendelsohn, vice presidente del popolare social network per Europa, Medio Oriente e Africa. "Se dovessi fare una scommessa direi: video, video, video", ha spiegato alla platea del Most Powerful Women International Summit di Fortune che si è tenuto a Londra.

Una previsione corroborata da numeri da boom, oltre al fatto che sulle bacheche degli utenti c'è sempre meno testo scritto. Per quanto riguarda le cifre, nell'ultimo anno le visualizzazioni quotidiane dei video sulla piattaforma sono passate da 1 a 8 miliardi grazie anche al lancio delle dirette streaming di Facebook Live, una vera ossessione per Mark Zuckerberg. Un trend che investe anche rivali come Snapchat, che spinge sempre più sulle clip.

"Il miglior modo per raccontare una storia ai tempi d'oggi è il video, fornisce molte informazioni in pochissimo tempo", ha aggiunto Mendelsohn. Il testo è in declino, ha spiegato, mentre gli utenti di Facebook guardano una media di 100 milioni di ore di video al giorno sui dispositivi mobili. "Agli utenti piace molto il 'dietro le quinte' che offre Facebook Live, un fenomeno grande e veloce che nell'area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa, ndr) conta 433 milioni di utenti". Inoltre, i video di Facebook Live, secondo Mendelsohn, ricevono dieci volte in più di commenti rispetto a quelli pre-registrati con un "coinvolgimento ben maggiore" degli utenti. Lo stesso Mark Zuckerberg pochi mesi fa, da Berlino, ha ammesso che i video live sono la funzione che più lo interessa, una specie di "ossessione" a giudicare da come il team ingegneri di Facebook ci sta lavorando.

Facebook Live è stato lanciato nel 2015 e consente a tutti, utenti, celebrities, media e testate giornalistiche di trasmettere video in streaming in diretta. Una sfida lanciata a Periscope, ma con tutta la potenza di fuoco di 1,65 miliardi di utenti del social network in blu. In questo anno a 'Live' sono state aggiunte nuove opzioni di personalizzazione, una mappa per cercare le dirette video dal telefonino in tempo reale e soprattutto sono stati abbattuti i limiti di tempo, passati da 90 minuti a dirette streaming non-stop.

In materia di visualizzazione di video il vero rivale di Facebook è Snapchat, che conta mezzo miliardo di utenti. L'applicazione nata per lo scambio di foto e messaggini "usa e getta" che tanto piace ai teenager le ha raddoppiate in un anno superando la società di Zuckerberg: ha toccato quota 10 miliardi al giorno. Come ha spiegato Bloomberg, la maggior parte degli utenti di Snapchat usa l'applicazione per fare video e condividerli.

Template Settings

Color

For each color, the params below will give default values
Black Blue Brow Green Cyan

Body

Background Color
Text Color
Layout Style
Select menu
Google Font
Body Font-size
Body Font-family